Ritorna – NEWPOLITANA – la “nostra musica” al 10Hp

Siamo ritornati al 10Hp, dai nostri amici Peppe e Alessio,

per scoprire qualche anteprima  della terza edizione di Newpolitana.

Il 10Hp negli anni è divenuto, a tutti gli effetti, un trampolino di lancio per molte band, locali e non, che con progetti inediti si sono susseguite nelle loro esibizioni.

Alle spalle c’è da sempre un grande ascolto,

un interesse e un amore per l’universo musicale a 360 gradi.
Basta varcare la soglia del locale( che prende il nome dalla nota motocicletta di “battistiana” memoria) per rendersene conto.
Un jukebox canta una playlist che passa dai Beatles  ad Ugo Crepa, da Pino Daniele a Luca Notaro, dai Guns  a Raffaele Cerella.
Questo fattore può essere già la chiave di lettura per entrare nel “mood” dell’atmosfera che si respira.

Newpolitana è un progetto che da tre anni coniuga la tradizione musicale del “cantautorato” locale con l’innovazione dei nuovi scenari artistici d’avanguardia.Un piccolo universo attorno al quale ruotano cantanti, pittori, produttori  e radio.

Il progetto, ci dice Peppe, nacque tre anni fa durante le vacanze salentine
e fu partorito insieme a Tommaso Anastasio della A -TOM concerti
che ancora oggi è il direttore artistico dell’iniziativa.

L’idea era quella di mettere su una rassegna di concerti che avesse come sfondo la “nostra musica”, quella di provincia, quella napoletana, quella che si difende dalla commercializzazione radiofonica e forte degli innesti contemporanei promuove e salva  quel sound sempre più difficile da ascoltare.
Newpolitana  nasce da qui, senza pretese, quasi come una scommessa.

 

Un filotto di concerti senza biglietto d’ingresso né maggiorazione del prezzo,
permettono all’ascoltatore di godere di spettacoli di qualità nel piccolo pub di provincia.
La logica adottata si svincola totalmente dalla legge dei grandi numeri in sala.
Non c’è di fatti l’obbligo, per l’artista di turno, di dover garantire un numero di persone.
Questo dato , che può apparire secondario, è invece significativo!

Chi vive il mondo della musica su piccola scala, esibendosi tra locali e pub, spesso viene obbligato a dover garantire un numero di presenze per la propria esibizione.
Una pratica “violenta” che costringe il musicista a doversi occupare più dell’aspetto commerciale che musicale.
Una pratica che i proprietari hanno rifiutato e che rende Newpolitana a tutti gli effetti un evento di promozione culturale.

 

Ne gli anni si sono esibiti artisti come Giovanni Blok, Gnut, Sollo, Blindur, Raffaele Giglio, Fede ‘n’ Marlen, Niccolò Annibale, Vicotr Zeta, le Ebbanesis, Nicola Caso, i Simple Mood, Emanuele Ammendola, i 29 e 30, Riva, Romito.
L’anno scorso l’evento si è avvalso della collaborazione di Radio Punto Zero

 

Quest’anno gli appuntamenti vanno dall’8 novembre al 2 febbraio e cadono,
come nelle precedenti edizioni, il venerdì a partire dalle 22:30.
Alla fine della nostra chiacchierata Peppe ci lascia quale anticipazione.

“Quest’anno daremo un respiro più ampio alla rassegna. Ci sarà tanta freschezza musicale che tiene presente anche dei cambiamenti artistici avvenuti negli ultimi mesi.
Lo scenario quindi sarà anche un po’ indie. Negli anni ci siamo aperti rispetto a quando esigevamo che si cantasse solo in napoletano. Non mancherà la territorialità, per questo avremo sicuramente con noi Ugo Crepa, i Simple Mood, Calmo e Aleam.
Il resto lo scoprirete da voi.”

Appuntamento allora a venerdì 8 con ‘O ROM.

By | 2019-10-30T12:52:24+00:00 ottobre 30th, 2019|Accade in città|0 Comments

Leave A Comment